Condivisione e scambio di opinioni, notizie, sul mondo gastronomico. Tematiche tecniche riguardanti il "mangiare".
81 messaggiPagina 1 di 5
1, 2, 3, 4, 5

pesto senza aglio

da primus il 17 giu 2012 11:52


quelli di dissapore si indignano con zeffirino......ma scrivono ad minchiam...come sempre......

LUCIANO ZEFFIRINO E IL PESTO SENZ’AGLIO, voto 4.
Va bene, il Papa preferisce il pesto senza aglio, ma non è una buona ragione per dirlo impunemente in giro. Luciano Zeffirino, titolare del ristorante genovese che ha ospitato Frank Sinatra (lasciava ai camerieri mance più alte del conto) i presidenti Reagan e Gorbaciov e Papa Giovanni Paolo, rivela i gusti di Papa Ratzinger mortificando la ricetta originale del pesto. Non era meglio cambiare nome alla salsa? SVERGOGNATO. [Ansa]


................forse non sanno che il pesto senza aglio non è un'invenzione di Zeffirino (parliamo del re storico del pesto a Genova)....ma una richiesta di VOI FORESTI E SOPRATTUTTO MILANESI.

lo zio di mio cognato che ha un ristorante e produce pesto anche da asporto ha dovuto necessariamenteprodurre 2 linee di pesto....un per gli amanti del pesto e una per....i milanesi in vacanza.


come sempre quelli di dissapore non perdono tempo per riempire di minchiate il loro blog....secondo me li pagano perchè non si spiega come mai debbano tutti i giorni riempire il blog di notizie anche a costo di scrivere vaccate.


si si lo so lo so..mi direte ma perchè lo leggi? lo leggo per il gusto di parlarne male dopo :lol:

"Ogni stecca ripetuta due volte è l'inizio di un arrangiamento" (Frank Zappa).

da ciliegina il 17 giu 2012 16:31


Primus, non farmi dire a che cosa paragonerei il pesto senz'aglio. Dicono di volerlo così per problemi di alito e di digestione. Peccato che la cucina ligure è in genere generosa sull'aglio, per cui mi chiedo: che senso ha chiedere in un ristorante ligure un pesto senz'aglio quando poi tutto il resto, bene o male, prevede la presenza di questo bulbo? Che forse non si mette nei polpettoni di verdure, nella cima alla genovese, nella salsa di noci?
A me piace l'aglio e anche a Lucrezia che quando lo uso per un sugo lo va a cercare appositamente; poi lascia l'alito quello che è, pazienza, mica tutti i giorni ho una riunione con qualche amministratore delegato!

da stefanbo il 17 giu 2012 17:07


La schiera dei seguaci "bandoall'aglioeallacipolla" è folta, partendo dal nostro ex-premier Berlusconi e passando per lo chef La Mantia, ovviamente de gustibus, e La Mantia è molto chiaro ed onesto dicendo che non è cucina siciliana, ma che è la "sua"cucina.
Anche per me il pesto senz'aglio è inconcepibile, eppure, anni fa, durante una meravigliosa minivacanza alle Cinqueterre, in un ristorante di Riomaggiore, me lo servirono (e non certo per mia richiesta :wink: ) senz'aglio, ed alla mia domanda del perchè mi dissero che da quelle parti usava così, e che c'era gran differenza tra Liguria di Ponente e Liguria di Levante... :roll:
Mi sa, alla luce delle varie ricerche fatte, che mi hanno un po' preso per il c... 8) :D :D

P.S. Comunque è anche vero che c'è aglio ed aglio.
In molti paesi al mondo (USA, Cuba, Paesi Scandinavi ecc) l'aglio è un lontanissimo parente di quello nostrano o spagnolo (quando son buoni però, anche in Italia, in GDO ho trovato agli senza alcun carattere :evil: ).

Insomma, se si legge una ricetta estera che parla di 4 spicchi d'aglio, equivalgono sì e no ad uno buono nostrano :wink:

da Yoda il 17 giu 2012 17:19


Beh.... l'aglio crudo mi e' completamente indigesto e mi rimane sullo stomaco per una settimana..
Quindi, a me, va benissimo quello senza aglio...

Tutto il resto sono atteggiamenti da talebani che lasciano il tempo che trovano...
Va bene la tradizione.. ci mancherebbe altro... ma se per seguire la tradizione devo stare male..... :roll: :roll: 8)

"Provare?...Fare!! O non fare. Non c'è provare!" Yoda...il Maestro

"guida poco...che devi bere..."
My flickr: http://www.flickr.com/photos/46442172@N02/

da stefanbo il 17 giu 2012 18:28


Ovviamente capisco il tuo punto di vista Yoda, se una cosa uno non la digerisce c'è poco da fare 8)

Ma appunto si parla di tradizione, sarebbe come dire che uno non digerisce (o trova pesante, siamo lì) gli ingredienti della cassoeula (notoriamente costine, piedini, verzini e testina sono un po' duri da smaltire :wink: ) allora o se ne astiene o la fa solo con la verza ed i ceci?? :wink: :wink:

Non è polemica, per carità, sono fautore anch'io dell'alleggerimento di vari piatti ma su alcune cose secondo me o sono così o niente (appunto pesto, cassoeula ecc)

Ho provato una versione alleggerita (fatta da me) della Parmigiana di melanzane, non friggendo le fette ma grigliandole.

Buona, per carità, ma non le chiamerei mai "melanzane alla parmigiana", al limite melanzane "a modo mio" :wink:

da Yoda il 17 giu 2012 19:07


stefanbo ha scrittoOvviamente capisco il tuo punto di vista Yoda, se una cosa uno non la digerisce c'è poco da fare 8)

Ma appunto si parla di tradizione, sarebbe come dire che uno non digerisce (o trova pesante, siamo lì) gli ingredienti della cassoeula (notoriamente costine, piedini, verzini e testina sono un po' duri da smaltire :wink: ) allora o se ne astiene o la fa solo con la verza ed i ceci?? :wink: :wink:

Non è polemica, per carità, sono fautore anch'io dell'alleggerimento di vari piatti ma su alcune cose secondo me o sono così o niente (appunto pesto, cassoeula ecc)

Ho provato una versione alleggerita (fatta da me) della Parmigiana di melanzane, non friggendo le fette ma grigliandole.

Buona, per carità, ma non le chiamerei mai "melanzane alla parmigiana", al limite melanzane "a modo mio" :wink:


Credo che se prendessimo ad esempio 100 piatti "tradizionali" , di questi 100 piatti troveremmo almeno 1000 ricette ed ognuna di queste avrebbe la pretesa di essere l' unica, l'originale, quella inderogabile, magari anche depositata presso svariati studi notarili... Insomma... ste cose fanno un po' ridere...
La casoeula, proprio per citare il tuo esempio , qui da noi e' sempre diversa a seconda di dove la mangi. Ogni brava massaia ha la sua versione che e' sicuramente diversa ma altrettanto buona di quella della sua vicina.
Un altro esempio.. I Pizzoccheri : La Valtellina, da Colico allo Stelvio e' lunga piu' o meno 80/90 km. Sai quante versioni ce ne sono??
Chi utilizza l'aglio, chi invece usa le cipolle, chi ancora le verze e altri che usano le bietole a coste, chi mette le patate e chi no , chi usa il Bitto e chi solo Semigrasso..altri invece solo il Casera, altri ancora che fanno un mix di formaggi.
Insomma un piatto che e' fatto di 4 cose assume ( sempre giustamente con lo stesso nome) decine di identita' diverse...
Tu poi che sei romano non riscontri forse la stessa cosa con l'Amatriciana o la Carbonara? :roll: 8) 8)

"Provare?...Fare!! O non fare. Non c'è provare!" Yoda...il Maestro

"guida poco...che devi bere..."
My flickr: http://www.flickr.com/photos/46442172@N02/

da stefanbo il 17 giu 2012 19:29


Romano d'adozione, sempre Vichingo rimango (forza Danimarca tra poco... :oops: :oops: ) :D :D

Sull'amatriciana senza dubbio ci sono molte discordanze, tra sfumature fatte col vino o coll'aceto, pepe o peperoncino, cipolla o no, basilico o no è un fiorire!!
Hai sicuramente ragione per Pizzoccheri e Cassoeula, per non parlare del ragù o del minestrone del quale esistono circa 30.000.000 di ricette (quanto i nuclei familiari :wink: ).

Sulla carbonara invece è QUASI codificata e le varianti sono al limite su quanto uovo e quale tipo di pasta, anche la cacio e pepe è piuttosto "sicura".

IMHO ci sono molte ricette ABBASTANZA codificate nella cucina tradizionale, parlando di quella romana che ovviamente conosco meglio (di quella danese non parlo neanche sotto tortura :wink: :D ) dai saltimbocca al carciofo alla giudia, dal pollo coi peperoni all'abbacchio alla cacciatora alle polpette di lesso rifatto non è che si scappi molto con le varianti!!!... :wink:

da manufood il 18 giu 2012 09:53


varianti ci sono e ce ne saranno sempre e pure le tradizioni cambiano e cambieranno però il pesto senz'aglio è come il fritto di paranza fatto solo con gamberetti, totani e qualche alice... :?

io sono milanese ma non ho mai chiesto modifiche al pesto! :twisted:

Re: pesto senza aglio

da Mauro1980 il 18 giu 2012 10:14


Da profano del pesto ho notato questa differenza la settimana scorsa a Portovenere.
Ho assaggiato dei pesti con basilico delle 5 terre (non so quanto fosse vero, ma così dicevano) olio ligure, preparato nel mortaio e via discorrendo.
In uno ho notato la quasi assenza di aglio, in un altro invece (dove poi ho preso la focaccia col pesto) era ben presente e più carico di pecorino.

A me l'aglio piace (qui si usa nel salame, e alcuni abbondano)

Concordo con Stefan dipenda moltissimo dal tipo di aglio, ce ne sono alcuni fortissimi (Egitto) altri molto leggeri, nella preparazione dei salumi qui si usa il Monticelli, per il pesto ligure non lo so.

Un altro famoso per la sua qualità è quello siciliano, di Nubia, ma per fare il pesto, storicamente penso si usassero produzioni locali, è così Primus?

primus ha scrittosi si lo so lo so..mi direte ma perchè lo leggi? lo leggo per il gusto di parlarne male dopo :lol:

lol

da franferrari il 18 giu 2012 10:20


La mia scelta cade al 90% su quello senza aglio.
Motivazioni: la mia ragazza è peggio di un cane da tartufi e se mangio quello classico le fredde sere di inverno diventano ancora più fredde...

Scusate, sono uomo di bisogni primari :oops:

da miciagilda il 18 giu 2012 10:30


franferrari ha scrittoLa mia scelta cade al 90% su quello senza aglio.
Motivazioni: la mia ragazza è peggio di un cane da tartufi e se mangio quello classico le fredde sere di inverno diventano ancora più fredde...

Scusate, sono uomo di bisogni primari :oops:


Noi ci mettiamo d'accordo: o tutt'e due aglio/cipolla, o nessuno dei due. :wink: :wink:

E poi... quante scuse 'ste donne... Diglielo, che se la giri di schiena l'odore dell'aglio non lo sente più... :twisted: :lol: :lol: :lol: :wink: :wink:

Anche un orologio fermo segna l'ora giusta due volte al giorno. (H. Hesse)

da manufood il 18 giu 2012 11:14


miciagilda ha scrittoNoi ci mettiamo d'accordo: o tutt'e due aglio/cipolla, o nessuno dei due. :wink: :wink:

E poi... quante scuse 'ste donne... Diglielo, che se la giri di schiena l'odore dell'aglio non lo sente più... :twisted: :lol: :lol: :lol: :wink: :wink:


quoto al 100%! ...grande micia!! :D

da franferrari il 18 giu 2012 11:41


manufood ha scritto
miciagilda ha scrittoNoi ci mettiamo d'accordo: o tutt'e due aglio/cipolla, o nessuno dei due. :wink: :wink:

E poi... quante scuse 'ste donne... Diglielo, che se la giri di schiena l'odore dell'aglio non lo sente più... :twisted: :lol: :lol: :lol: :wink: :wink:


quoto al 100%! ...grande micia!! :D


Sempre facile risolvere i problemi altrui! :evil:
Convivo con donna astemia che non si ciba di aglio e cipolle!!!!
Anche il rimedio "posturale" non funziona!

E mi hanno pure detto che dalla astemia si guarisce difficilmente!
Confido nella scienza medica... 8)

da ric.bos il 18 giu 2012 11:48


franferrari ha scrittoSempre facile risolvere i problemi altrui! :evil:
Convivo con donna astemia che non si ciba di aglio e cipolle!!!!
Anche il rimedio "posturale" non funziona!

E mi hanno pure detto che dalla astemia si guarisce difficilmente!
Confido nella scienza medica... 8)


parafrasando il mitico Marty Feldman in Frankenstein junior:

"Coraggio potrebbe andar peggio :shock: , potrebbe ... piovere" 8)

da manufood il 18 giu 2012 12:17


franferrari ha scrittoSempre facile risolvere i problemi altrui! :evil:
Convivo con donna astemia che non si ciba di aglio e cipolle!!!!
Anche il rimedio "posturale" non funziona!

E mi hanno pure detto che dalla astemia si guarisce difficilmente!
Confido nella scienza medica... 8)


cambia donna! :lol: :lol:
...o cogline il vantaggio: se uscite a cena ti puoi sgolare una boccia intera in tranquillità ed alla faccia dei vigili, tanto guiderà lei al ritorno :wink:

da Mauro1980 il 18 giu 2012 13:42


sento l'odore di uno scorporo :)
chissà quale sarà il titolo, roba da film porno

da franferrari il 18 giu 2012 13:50


Mauro1980 ha scrittosento l'odore di uno scorporo :)


No è aglio :lol:

da copperhead69 il 18 giu 2012 14:02


A parte il tono di dissapore - ma vabbé, sono io idiosincrasico a quel tono mezzo scanzonato e mezzo fighetto: è un problema mio... - posso dire che alcuni piatti, con ingredienti in fondo molto semplici, se vengono privati di alcuni componenti chiave, semplicemente diventano "un'altra cosa".
Fra questi, il pesto Genovese. IMHO Se uno vuol fare le trofie al basilico, oppure "trofie al nostro pesto", o altro, va bene. Ma il pesto alla genovese senza aglio, non esiste, è una contraddizione in termini.
Che poi il problema è universale, basti pensare alla nostra "sardella in saòr", dove qualche benpensante schifiltoso vorrebbe eliminare la cipolla soffritta e stufata successivamente in acqua e aceto...
Purtroppo la tendenza è universale.
Chi conosce la Provenza ed il suo splendido uso dell'aglio, forse saprà che sempre più si tende a sostituire in tutto o in parte l'aglio della mitica "aioli", con del rafano... e questo in uno dei migliori bistrot di Aix...
Eresia...

da fracina il 18 giu 2012 14:15


copperhead69 ha scrittoA parte il tono di dissapore - ma vabbé, sono io idiosincrasico a quel tono mezzo scanzonato e mezzo fighetto: è un problema mio... - posso dire che alcuni piatti, con ingredienti in fondo molto semplici, se vengono privati di alcuni componenti chiave, semplicemente diventano "un'altra cosa".
Fra questi, il pesto Genovese. IMHO Se uno vuol fare le trofie al basilico, oppure "trofie al nostro pesto", o altro, va bene. Ma il pesto alla genovese senza aglio, non esiste, è una contraddizione in termini.
Che poi il problema è universale, basti pensare alla nostra "sardella in saòr", dove qualche benpensante schifiltoso vorrebbe eliminare la cipolla soffritta e stufata successivamente in acqua e aceto...
Purtroppo la tendenza è universale.
Chi conosce la Provenza ed il suo splendido uso dell'aglio, forse saprà che sempre più si tende a sostituire in tutto o in parte l'aglio della mitica "aioli", con del rafano... e questo in uno dei migliori bistrot di Aix...
Eresia...



Verita' grandeee!
W il pesto, W l'aioli, W l'aglio e tutti i suoi derivati.

Senza sarebbe come pasta al sugo senza salsa...

l'imperfezione è bellezza, la pazzia è genialità ed è meglio essere assolutamente ridicoli che assolutamente noiosi

da copperhead69 il 18 giu 2012 14:28


Ovviamente mi unisco al coro, fracina!!
Il succo del discorso è, IMHO, che vi sono alcuni piatti in cui aglio o cipolla o peperoncino o altro che potrebbe arrecare "disagio", sono un componente "marginale" nell'economia del piatto.
Altre ricette, invece, se gli togli l'aglio o simili, vengono snaturate.Tutto qui.
Mi viene in mente la bagnacauda, for istance...
Anche se qualcuno sicuramente sarà riuscito a farla senz'aglio!

81 messaggiPagina 1 di 5
1, 2, 3, 4, 5
Vai a

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

Moderatori: capohog, scogghi

cron